Login Soci

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto a caso

Auronzo 2005

IL SERAM

IL MALAMUTE

SEZIONE LAVORO

SEZIONE SALUTE

SEZ. EXPO' & T.V.C.

SERAM su Facebook

Contatore

Accessi dal 15 Ottobre 2008

Utenti online

7 utente(i) online
(1 utente(i) in Le nostre Sezioni)

Iscritti: 0
Ospiti: 7

altro...
Storia della razza > Zoller e gli Husky-Pak

Zoller e gli Husky-Pak

Published by Andrea Lucchesi on 19/9/2008 (2928 reads)
ZOLLER E GLI HUSKY-PAK



Robert Zoller (o meglio Bob Zoller) aveva servito come ufficiale navale durante la seconda guerra mondiale e mentre si trovava in New Foundland incontrò un Alaskan Malamute che gli fece un'impressione molto forte per l'aspetto fiero e potente ma allo stesso tempo per l'espressione gentile. Quando la guerra finì, Zoller decise di contattare alcuni allevatori per vedere un'altra volta questa magnifica razza.
Quando si rivolse all'AKC per avere informazioni sugli allevamenti di questa razza, Robert Zoller fu inviato all'allevamento Chinook dei Seeley. Eva Seeley in quel periodo era malata e aveva dato in gestione provvisoria il suo allevamento ad un uomo chiamato Dick Moulton. Zoller ammirò i Malamute Kotzebue, che erano caratterizzati da una forte omogeneità, buoni posteriori, buone teste, musi ed orecchie. Zoller però pensò che i Malamute Chinook erano un po' troppo piccoli e che alcuni cani avevano cattivi anteriori.
Bob Zoller aveva visto anche gli M'Loot di Paul Voelker, che trovò molto diversi dai Chinook Kotzebue. Secondo Zoller, gli M'Loot erano sì molto più grandi dei Kotzebue, avevano buoni anteriori, ma mancavano di angolazione posteriore e con i lunghi arti in movimento davano l'impressione di montare sui trampoli. Dopo la visita all'allevamento Chinook, Dick Moulton suggerì a Zoller di andare a trovare un uomo chiamato Dick Hinman, che era anche un allevatore di Alaskan Malamute.
Zoller seguì il consiglio di Moulton e nell'allevamento di Dick Hinman incontrò i due Alaskan Malamute più belli mai visti prima di quel momento: i due cani erano Hinman's Alaska ed Irwin's Gemo, per Zoller erano migliori sia dei Kotzebue che degli M'Loots.
Entusiasmato da ciò che aveva visto, Zoller decise di comprare un cucciolo dalla cucciolata che Hinman aveva in quel momento disponibile; il padre era Hinman's Alaska. Il cucciolo, Kayak Of Brookside, era molto vivace e Zoller con sua moglie Laura pensarono che avesse bisogno di socializzare con un altro cucciolo di Malamute. Così gli Zoller, che avevano molti "compagni" in mente per Kayak, comprarono tre cuccioli: Ch. Husky-Pak Mikya of Seguin, Ch. Apache Chief of Husky Pak e Ch. Arctic Storm of Husky-Pak. Tutti parteciparono a mostre per essere registrati ai libri genealogici.
I primi cani Husky-Pak di Zoller erano una miscela di M'Loot ed Hinman-Irwin, ma Zoller non dimenticò mai i cani dei Seeley e cercò un Kotzebue per includerlo nel suo programma d'allevamento. La sua ricerca lo portò ad un puro Kotzebue chiamato Toro of Bras Coupe.
Toro of Bras Coupe fu incrociato con Arctic Storm Of Husky-Pak e l'incrocio delle due linee M'Loot e Kotzebue ebbe successo. Nacque una cucciolata di sei cuccioli di cui cinque diventarono campioni e Robert Zoller diventò un uomo famoso nei ring dei Malamute. Questi cani erano Ch. Cliquot of Husky-Pak, Ch. Cheyenne of Husky-Pak, Ch. Cochise of Husky-Pak, Ch. Comanche of Husky-Pak e Ch. Cherokee of Husky-Pak. Una volta Bob Zoller disse che Ch. Cherokee of Husky-Pak era il miglior Alaskan Malamute che aveva mai avuto.
Grazie al successo che ebbe Zoller con l'incrocio delle linee M'Loot/Kotzebue/Hinman-Irwin, molti altri allevatori fecero altri accoppiamenti simili, anche se molti di questi preferirono incrociare direttamente gli M'Loot con gli Husky-Pak invece di usare puri Kotzebue. Oggi la maggior parte degli Alaskan Malamute è il risultato della miscela M'Loot con Kotzebue (o Husky-Pak) e la direzione che ha preso lo sviluppo della razza deve molto alla visione ed al lavoro di Robert Zoller.

Referenze:
Barbara A. Brooks e Sherry E. Wallis, "Alaskan Malamute - Yesterday and Today", Pubblicazioni Alpine, 1998.
Joan McDonald Brearley, This is the Alaskan Malamute, Pubblicazioni T.F.H., 1975.


FOTO STORICHE

Open in new window

Brochure dell'allevamento Husky-Pak
  Send article

Navigate through the articles
Previous article Intervista a Robert Zoller: galleria fotografica Lo sleddog come sport Next article