Login Soci

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto a caso

Gordie : Riposino!

IL SERAM

IL MALAMUTE

SEZIONE LAVORO

SEZIONE SALUTE

SEZ. EXPO' & T.V.C.

SERAM su Facebook

Contatore

Accessi dal 15 Ottobre 2008

Utenti online

3 utente(i) online
(1 utente(i) in Le nostre Sezioni)

Iscritti: 0
Ospiti: 3

altro...
Storia della razza > Seeley ed i Kotzebue

Seeley ed i Kotzebue

Published by Andrea Lucchesi on 19/9/2008 (3414 reads)
SEELEY ED I KOTZEBUE


Eva Brunelle Seeley, soprannominata "Short" ("Corta" per la piccola statura), è spesso considerata la "Madre dell'Alaskan Malamute". La Sig.ra Eva Seeley è stata influente allo stesso modo nello sviluppo e riconoscimento del Siberian Husky e perciò forse è considerata come un gigante (nonostante la sua piccola statura) nel campo delle Razze Nordiche in generale, ed i cani da slitta in particolare.
Nata a Worchester, Massachussetts 19??, l'interesse di Eva Seeley per i cani da slitta si sviluppò attraverso l'amicizia con Arthur T. Walden, un esploratore famoso, autore, allevatore e musher. Nel 1923, Quando Eva Seeley fu incaricata di organizzare un carnevale d'inverno nella sua città a Worchester, lei pensò di chiedere ad Arthur Walder di fare una dimostrazione col suo sledteam per diventare l'attrazione del carnevale. Walden fu d'accordo e durante le festività Eva Seeley aveva l'opportunità di condurre un team di cani. Questa esperienza fu così appassionante che da allora il corso della vita di Seeley cambiò per sempre.
Nel 1924 Eva Seeley (poi Brunelle) e Milton Seeley si sposarono e passarono la luna di miele alla locanda di Arthur Walden. L'amicizia dei Seeley con Arthur Walden continuò ed alcuni anni più tardi, quando Arthur Walden stava preparando una spedizione per l'Antartico con l'Ammiraglio Richard Byrd, lui persuase i Seeley a gestire il suo allevamento Chinook a Wonalancet, New Hampshire, durante la sua assenza. I Seeley furono d'accordo e la coppia in modo crescente si dedicò al mondo dei cani da slitta. Eva "Short" Seeley diventò presto un conducente specializzato ed istruttore di un suo team di slitta.
Durante la Spedizione di Byrd la Grande Depressione colpì l'America e la situazione finanziaria era tale che la moglie di Arthur Walden, Kate Walden non ebbe altra scelta che vendere i cani di Chinook ai Seeley. Così, tutti i cani con i quali Walden era partito per la spedizione, ed il nome dell'allevamento "Chinook" passò ai Seeley. Per scampare alla Grande Depressione i Seeley presero parte ad attività commerciali. Trasferirono l'allevamento Chinook in una terra di 200 acri e cominciarono a pubblicizzare i loro cani come Dogtown Village, proponendo giri di sleddog ai turisti e capitalizzando l'interesse in spedizioni polari.
Durante le preparazioni per la Spedizione in Antartico dell'Ammiraglio Byrd un gran numero di cani erano stati portati all'allevamento Chinook per selezionare ed addestrare i cani per la spedizione. I sedici cani di Chinook non erano abbastanza per la spedizione e così altri cani furono inviati dal Labrador e dall'Alaska. Fra i cani che arrivarono da Chinook c'era un grande maschio grigio lupo con il mantello spesso ed una bella coda piumata. Il suo nome era Rowdy Of Nome ed era stato portato da "Scotty Allen", un conducente di sleddog famoso da tempo.
Allen aveva acquistato Rowdy Of Nome in Alaska, e fu entusiasmato dalla natura gentile del cane che rimase con lui. Lui disse ad Eva Seeley che nella sua vista, Rowdy era il rappresentante ideale per il più grande tipo di cane da slitta d'Alaska. Eva Seeley fu entusiasmata da Rowdy che era molto diverso dai cani che lei aveva visto prima. Rowdy era più grande che un Siberian Husky, pesava approssimativamente 80 libbre (circa 36 Kg). Mentre nell'aspetto era molto simile al lupo ma con un carattere molto dolce.
Quando la Spedizione di Byrd partì, Eva Seeley cominciò a cercare altri esempi di questo tipo di cane da slitta molto più grande, e nell'allevamento Poland Springs di Elizabeth Ricker in Maine, Seeley incontrò un cane chiamato Yukon Jad che era stato importato dallo Yukon in Canada. Dopo l'eroica corsa del siero del 1925 a Nome, Yukon Jad divenne famoso, Leonhard Seppala insieme con la Sig.ra Ricker stava allevando Siberian Husky all'allevamento della Sig.ra Ricker. Seppala era maggiormente interessato ai cani da slitta più piccoli che erano più appropriati per correre, lui diede Yukon Jad ai Seeley. Come Rowdy Of Nome, Jad era un cane grande e forte di colore grigio lupo, i suoi orecchi erano eretti e la sua coda portata sulla schiena come una piuma.
I Seeley trovarono una compagna appropriata per Yukon Jad chiamata Bessie che era stata regalata a loro da Walden. Gli antenati di Bessie erano ignoti, anche se una volta Eva Seeley si riferì a lei come un Groenlandese ("Intervista ad Eva Seeley di Kit Kirby", Alaskan Malamute Annual, 1981). secondo Eva Seeley, il mantello di Bessie era più aspro che un Siberian Husky, e aveva una "testa larga, orecchi eretti, ed un eccellente piede a racchetta da neve" (Intervista ad Eva Seeley di Kit Kirby", Alaskan Malamute Annual, 1981). Bessie fu incrociata con Yukon Jad e nei primi del 1929 la prima cucciolata di Alaskan Malamute di Seeley nacque - quattro cuccioli notevolmente simili tra di loro. Furono chiamati Tugg Of Yukon, Gripp Of Yukon, Finn Of Yukon e Kearsarge Of Yukon.
In poco tempo i Seeley svilupparono una linea molto uniforme di cani. Questo fu portato a termine da una selezione accurata di incroci ed usando solamente cani d'aspetto simile. Per mantenere l'originale funzione lavorativa della razza, i Seeley usarono cani che avevano partecipato alle varie spedizioni e la cui abilità fu provata.
Eva Seeley si avvicinò all'American Kennel Club (AKC) per avere riconosciuti ufficialmente i suoi cani. L'AKC avrebbe dato riconoscimento provvisoriamente. Dovevano esserci le condizioni: un numero di cani di sufficiente qualità e uniformi dovevano essere mostrati in classe Miscellanea fino a quando era possibile avere un numero di cani da poter garantire la continuità della razza. Seeley e gli altri allevatori di Razze Nordiche acconsentirono a questa condizione e cominciarono a mostrare Alaskan Malamutes, Siberian Husky e Samoiedo ad alcune delle mostre più prestigiose del Paese. Nel 1935, la registrazione degli Alaskan Malamutes con almeno due generazioni nel pedigree cominciò, e Rowdy Of Nome fu il primo Malamute ad essere registrato. Fu permessa la registrazione anche ai cani con antenati ignoti anche se dovevano acquisire punti alle mostre.
Comunque, le mostre non erano la priorità principale di Eva Seeley. Il suo programma di allevamento era principalmente basato sulla selezione di cani da lavoro per le spedizioni. Infatti, lei stava facendo simultaneamente due tipi di selezione, uno per produrre cani da lavoro, incluso incroci e l'altro per sviluppare la pura razza Alaskan Malamute. Dopo alcuni anni i Seeley decisero di adottare il nome "Kotzebue" per l'allevamento. Comunque, il nome originale "Chinook" non venne abbandonato e fu usato come suffisso, come ad esempio per il famoso Kotzebue Panuck Of Chinook.
Ogni Alaskan Malamute che fu registrato prima del 1950 era Kotzebue, o discendente dai Kotzebue. Comunque, durante questo periodo esistevano molti altri cani che vennero definiti Alaskan Malamute dai loro proprietari e allevatori, anche se non furono registrati all'AKC. Circa nello stesso periodo, come i Seeley stavano acquisendo cani per il loro allevamento di Alaskan Malamute in New Hampshire, un uomo chiamato Paul Voelker stava acquisendo cani per il suo allevamento di Alaskan Malemutes in Marquette, Michigan, noto come allevamento M'Loot. Insieme con Kotzebue, gli M'Loot ed i cani di Hinman-Irwin costituiscono la base e la fondazione della razza.
Quando l'Alaskan Malamute Club of America (AMCA) diventò membro dell'AKC nel 1953, Eva Seeley divenne il suo primo presidente. Lei fu onorata e divenne un giudice AKC. I suoi meriti sono molti; lei fu la proprietaria e l'allevatrice del primo Malamute campione dell'AKC (Gripp Of Yukon, nel 1936) così come proprietaria del primo Alaskan Malamute registrato (Rowdy Of Nome). Eva "Short" Seeley divenne famosa anche per la dimostrazione dimostrata con i suoi cani da slitta alle Olimpiadi di Lake Placid nel 1932. Un evento che aiutò a promuove la popolarità degli Alaskan Malamute e gli altri cani di slitta.
Dopo che Eva Seeley morì nel 1985, Carol Williams prese la linea Kotzebue dopo che da anni collaborava con Eva Seeley. I suoi cani sono puri Kotzebue ed hanno come nome dell'allevamento Heritage e Chinook, come Heritage's Kotzebue Dakota. Gli altri allevamenti che allevarono o stanno allevando puri Kotzebue sono Sno-Pak di Arthur e Natalie Hodgen, e Tigara fondato da D.C. e Dorothy Dillingham, ora posseduto da Samuel Walden (nipote di Arthur Walden).
Mentre la miscelazione di Kotzebue, M'Loot, Hinman-Irwin e Husky Pak che è stata la selezione che ha avuto maggiore successo continua tutt'oggi ed ha annebbiato le distinzioni originali tra le varie linee, il lascito di Eva Seeley invece sarà ricordato per sempre. Attraverso la sua dedizione l'Alaskan Malamute fu riconosciuto ufficialmente come una razza e fu presentato con successo alle mostre. Il più importante contributo di Eva B. Seeley allo sviluppo dell'Alaskan Malamute forse giace comunque, nel suo amore per condurre la slitta. Come un allevatore che era anche un conducente di cane da slitta specializzato lei mise lo standard per i moderni allevatori, mostrando che i migliori showdogs sono anche lavoratori acuti sulla pista.

Referenze:
Barbara A. Brooks e Sherry E. Wallis, "Alaskan Malamute - Yesterday and Today", Pubblicazioni Alpine, 1998.
"Intervista ad Eva Seeley di Kit Kirby", Alaskan Malamute Annual, 1981.
Joan McDonald Brearley, This is the Alaskan Malamute, Pubblicazioni T.F.H., 1975.

FOTO STORICHE

Open in new window - - Open in new window
Arthur Walden e Chinook - - Chinook

Open in new window - - Open in new window
Manifesto delle spedizioni di Richard Byrd - - Scotty Allen

Open in new window - - Open in new window
Targa dell'allevamento Chinook - - Eva Brunelle Seeley - "Short"

Open in new window - - Open in new window
Seeley con un Siberian Husky - - Milton Seeley

Open in new window - - Open in new window
Eva, Gripp, Finn e Kearsage of Yukon - - Antarctica Taku's Milt

Open in new window - - Open in new window
Gripp fu il primo campione della storia - - Kotzebue Bering of Chinook

Open in new window - - Open in new window
Kotzebue Muffin of Chinook - - Kotzebue Taku of Chinook


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


FOTO DI KOTZEBUE FAMOSI

Open in new window - - Open in new window
Rowdy of Nome - - Rowdy of nome

Open in new window - - Open in new window
Yukon Jad - - Ch. Gripp Of Yukon

Open in new window - - Open in new window
Ch. Kotzebue Panuck Of Chinook - - Finn e Kearsage of Yukon

Open in new window - - Open in new window
Kotzebue Kanuck of Chinook- - Ch. Chinook Kotzebue Gripp

Open in new window - - Open in new window
Kotzebue Carillon of Chinook- - Kotzebue Rowdy of Chinook

Open in new window
Ch. Heritage KB Tribut of Chinook
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  Send article

Navigate through the articles
Previous article Le origini e la corsa all'oro Voelker e gli M'Loot Next article