Login Soci

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto a caso

Piandelagotti 2007

IL SERAM

IL MALAMUTE

SEZIONE LAVORO

SEZIONE SALUTE

SEZ. EXPO' & T.V.C.

SERAM su Facebook

Contatore

Accessi dal 15 Ottobre 2008

Utenti online

2 utente(i) online
(1 utente(i) in Le nostre Sezioni)

Iscritti: 0
Ospiti: 2

altro...
Sezione Lavoro > SE.R.A.M. Working Days > 1^ Tappa SERAM WORKING DAYS - FEBBIO 2009

1^ Tappa SERAM WORKING DAYS - FEBBIO 2009

Published by Andrea Lucchesi on 16/5/2009 (1851 reads)
I^ tappa SERAM WORKING DAYS FEBBIO (RE) - 21-22 Marzo 2009

Come da programma si è tenuto il 1° appuntamento con i SERAM WORKING DAYS, iniziative mirate per approfondire la tematica del lavoro con i nostri cani a 360°. Saranno incontri sportivi, di educazione o semplicemente ludici.

La presenza di NEVE, materia prima fondamentale, ci ha consentito di organizzare un weekend per proseguire il percorso intrapreso ai Malamute Day. Diffondere la conoscenza della razza e promuovere lo sleddog. In quest'occasione con la collaborazione delle autorità locali di Febbio che ringraziamo per la gentile ospitalità.

Due stupende giornate di sole , ai piedi del massiccio del Sasso Del Morto (il famoso Gigante, cappeggiato dal monte Cusna), in pieno Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano. La concomitanza con la festa dello sport a chiusura della stagione invernale della nota località sciistica ha consentito anche una buona affluenza di pubblico, in tanti per la prima volta hanno avuto modo di conoscere lo sleddog ed i nostri cani.

Di seguito le impressioni del consigliere Giulio Cogo, che evidenziano in modo genuino lo spirito dei nostri appuntamenti:



"Sento la sveglia, guardo : ore 4.00

mi alzo e vedo Maya già pronta alla porta (come se avesse già intuito il da farsi), mentre Tobia rimane sotto il letto a dormire con Sara ; loro due per questa volta saltano l'appuntamento, vigliacca influenza.
Ci prepariamo e via in macchina direzione Febbio, per il primo appuntamento del Working day.
Il sabato avevo sentito gli amici e i colleghi che erano già sulle piste e potevo avvertire telefonicamente il loro entusiasmo per quello che stavano vivendo coi propri compagni pelosi, non vedevo l'ora di arrivare sulle piste e scatenarmi con la mia bimba.

Il viaggio procede perfetto, la giornata è stupenda.

Finalmente arrivo alle 07,00 al punto di ritrovo, subito vedo appostati Andrea, Michele e Fabio, li raggiungo e, come oramai di norma, comincio a fare il mio solito baccano: mi torna utile per tenermi sveglio in attesa del mio caffè doppio.
Per non smentirmi parto e vado a svegliare Fabio e Gabriella, i quali sono stati sistemati in un grazioso bungalow situato sul fianco dell'albergo dove Anut si poteva allungare ed allargare come voleva.
Prese parole dalle mie due prime vittime, nell'attesa che si preparino, mi guardo intorno e scorgo il Supercamper quindi mi chiedo, perchè no? vado a svegliare anche loro! E così metto giù la testa e inizio a bussare [i]con molta discrezione
. Ovviamente l'accoglienza che mi aspettavo non mi delude : un faccia a faccia con Maya, la loro cucciolona, che riconoscendomi si prodiga in affettuose feste.

Colazione e via sulle piste a prepararci per l'inizio delle attività, sleddog e dog-trekking, a circa 2 km dall'albergo .

Scarichiamo le slitte e prepariamo i nostri fantastici cagnoni e via con i giri sull'anello preparatoci dalle organizzazioni del posto .
Il posto è veramente bello e l'anello costruito è molto divertente, pianeggiante, con diverse curve, dove anche cani non troppo allenati possono dire la loro . Bellissimo il percorso di dog-trekking, sul sentiero che porta al Passone, famoso punto del crinale locale.

Questo è lo spirito che ci deve legare : organizzare manifestazioni dove tutti si possono divertire, senza agonismo ne sfide, ma solo il piacere di stare insieme e divertirsi.
La giornata scorre veloce, i giri si susseguono senza sosta, e ogni tanto spunta qualche curioso che chiede informazioni sullo sleddog,
Tutti rimangono affascinati dai nostri malamute, i quali rispondono sempre con la simpatia che li distingue e non si fanno pregare quando è il momento di offrire un giro in slitta a questi personaggi che chiedono : "ma che bei cani! Non sono husky puri vero?".
Nel primo pomeriggio si cominciano a sentire i primi crampi per fame, niente paura , c'è Andrea con camper e la sua scorta di cibo, quindi cosa si fa ?
Pic-nic sulla neve : fantastico, abbiamo completamente svuotato la dispensa di Andrea con i nostri bimbi che ci guardavano con la bavetta alla bocca. Ma pane e salame proprio non va bene per loro!
Arriva sera ed è ora di ripartire, la mia Maya è stanca ma nei suoi occhioni si legge la felicità e soddisfazione di aver potuto, una volta di più far riemergere questo antico istinto mai del tutto dimenticato : il traino della slitta.

E' stata una giornata stupenda e dispiace che sia finita, come ormai è abitudine si rientra a casa con la nostalgia nel cuore per quello che è appena finito e pieni di entusiasmo per la prossima avventura.

Un grazie di cuore a tutti gli amici vecchi e nuovi, a due e a quattro zampe che erano presenti e un arrivederci alla prossima avventura con i nostri malamutes.[/i]


FOTO GALLERY SABATO


Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

FOTO GALLERY DOMENICA


Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window

Open in new window



ARRIVEDERCI AL PROSSIMO APPUNTAMENTO !!!
  Send article

Navigate through the articles
Previous article 2^ Tappa SERAM WORKING DAYS - Seimiglia 2009 RADUNO FEBBIO - SERAM WORKING DAYS 2009 Next article